La corretta alimentazione di cani e gatti

Pubblicato il 29/04/2022 da Redazione

«Chi ama gli animali sa che una corretta alimentazione del proprio amico a quattro zampe, sia esso un cane o un gatto, è un elemento importantissimo e un fattore determinante per il loro stato di salute e anche per la durata della loro vita. Ecco perché a questo aspetto bisogna dedicare particolare attenzione, evitando errori potenzialmente rischiosi per il loro benessere.»

Categorie: cani, gatti

cani,gatti: La corretta alimentazione di cani e gatti

Il loro regime alimentare cambia nel corso dell’esistenza: i cuccioli, infatti, hanno bisogno di una dieta diversa da quella di un animale adulto. In molti casi è anche necessario adattarsi a particolari esigenze o specifiche patologie che solo un veterinario è in grado di diagnosticare.

E' sbagliato pensare che soltanto il cibo confezionato possa essere adatto ai nostri amici pelosi. Il cane in particolar modo, vivendo a stretto contatto con il padrone, ha imparato a mangiare di tutto, mentre il gatto continua a essere prettamente carnivoro. Benché potremmo quindi preparare gustosi manicaretti per gli animali che vivono con noi, bilanciare le giuste quantità di elementi di cui hanno bisogno non è semplice, e richiede inoltre tempo e impegno. Per questo è preferibile affidarsi a prodotti industriali che siano però di qualità, essendo presenti purtroppo sul mercato anche cibi che contengono sostanze non sempre ottimali.

Sicuramente non mancano i negozi specializzati dove poter scegliere in tutta tranquillità e sicurezza il miglior cibo per il nostro amico, con la consapevolezza di selezionare solo tra marchi di qualità come Exclusion e Hill's. Ma vediamo nel dettaglio come imparare a muoverci di fronte a un'offerta così ampia e variegata ricordando le fondamentali differenze tra cani e gatti.

Il miglior cibo per il nostro Fuffi

Senza dimenticare che il primo alimento per un animale deve essere l'acqua, componente nutritivo essenziale per la vita, che compone tra il 60 e l'80% del peso corporeo di un cane o di un gatto, per importanza, sul secondo gradino, poniamo le proteine, la struttura portante delle cellule, necessarie per la crescita, la rigenerazione e il rifornimento di tutti i tessuti.

Questi due elementi costituiscono la base della piramide alimentare e sono perciò richiesti in maggiori quantità, mentre via via che si sale verso l'apice ne servono minori quantità, con maggior bisogno di alimenti come le vitamine, i carboidrati e i minerali.

In particolare, rispetto ai cani che riescono a mangiare una maggiore varietà di alimenti, i gatti si devono nutrire quasi esclusivamente di proteine e grassi di origine animale. Inoltre sono anche più esigenti e meno idonei ai cambiamenti, per cui resta più difficile cambiarne le abitudini.

Il miglior cibo per il nostro amico Fido

Nella scelta delle crocchette per il proprio animale è imprescindibile fare una distinzione tra alimenti da supermercato e prodotti premium, con questi ultimi, come Oasy crocchette, che vanno preferiti sui primi. Imparare a leggere le etichette è essenziale per garantire ai nostri pelosetti il miglior cibo possibile, facendo attenzione, per esempio, che sia privo di conservanti e coloranti o che sia grain free, ovvero composto da una percentuale di proteine animali del 20-30%, da verdura, frutta e senza granaglie e cereali.

Alcuni marchi, basandosi sull'apparato digerente dell'animale piuttosto breve e sulla conformazione di denti e mascelle, hanno optato per prodotti con ingredienti animali pari al 70%, proprio perché ritengono il cane un essere principalmente carnivoro che in natura mangerebbe prevalentemente carne.

In sintesi, di fronte al mare di offerte che pubblicità e presunti esperti suggeriscono di acquistare, occorre soffermarsi principalmente sugli ingredienti.

Commenta questo articolo:

Ti potrebbe interessare: