Pastore del Caucaso: storia e origini di questa razza

Pubblicato il 13/10/2021 da Manuela Veterinaria

«Una razza dal carattere forte, dal temperamento deciso, non adatta ai neofiti: ecco da dove nasce il Pastore del Caucaso.»

Categorie: Veterinari, cani, Cani Taglia Grande, Adattabilità, Apprendimento, Carattere e socialità, Prezzi e Dove trovarlo, Cure e salute

Veterinari,cani,Cani Taglia Grande,Adattabilità,Apprendimento,Carattere e socialità,Prezzi e Dove trovarlo,Cure e salute: Pastore del Caucaso: storia e origini di questa razza

Il Pastore del Caucaso è una razza di cane assai impegnativa. Può dare molta soddisfazione, a patto di saper gestire una razza molossoide da guardia dal carattere forte e dall'indole indomita. Se si è alle prime armi o non si ha esperienza con cani del genere, è meglio optare per altre razze. Questo perché il Pastore del Caucaso è un cane molto territoriale e con temperamento forte: se non trova in casa una leadership ferma e sicura, semplicemente non darà mai retta al suo umano, il che può provocare molti problemi di gestione.

Se state cercando ulteriori info sul Pastore del Caucaso, incluso il colore del mantello e degli occhi, le trovate nel nostro approfondimento:

Sommario:

Pastore del Caucaso: storia, origini, carattere e curiosità

Pastore del Caucaso

Il problema col Pastore del Caucaso è che molti proprietari inesperti si fermano al suo aspetto: quella forma massiccia, il pelo lungo con criniera (anche se esistono anche le varianti con pelo lungo senza criniera e con pelo corto, qui trovate foto e immagini di adulti e cuccioli), l'idea che sia un cane da guardia e che difenda la casa fanno breccia nel cuore di molti. 

Il problema, però, è che se non si sa gestire un cane così territoriale e dal carattere così deciso, il rischio è poi di ritrovarsi con un cane che non fa entrare (o uscire) di casa gli ospiti (o anche il nonno che stava semplicemente cercando di uscire di casa per fare la spesa o che voleva salire da voi al piano di sopra) in quanto non avendo un proprietario fermo e deciso, non gli da assolutamente retta e deciderà di fare tutto di testa sua. E il guaio è che non si tratta di uno Yorkshire terrier, ma di un cane di più di 50 kg che non torna al richiamo e che non si riesce a bloccare se decide che quella persona non deve entrare o uscire di casa.

Comunque sia, ecco alcune curiosità sul Pastore del Caucaso:

  • È la razza n. 328 della FCI, facente parte del Gruppo 2 - Cani di tipo Pinscher e Schnauzer, molossoidi e cani bovari svizzeri, Sezione 2 - Molossoidi
  • Le origini del Pastore del Caucaso spiegano molto del suo carattere odierno (qui trovate un approfondimento sulla storia e le origini di questa razza). Deriva dagli antichi cani pastori-custodi dell'Asia Centrale da cui sono discesi quasi tutti i molossoidi, con particolare riferimenti ai Cani da montagna. Questi cani in origine dovevano difendere il bestiame da predatori animali e dai ladri, il che spiega il perché della loro reattività e territorialità. Successivamente entrarono a far parte anche dell'esercito russo. Pensandoci bene a mente fredda: l'esile proprietario neofita del mondo della cinofilia che ha sempre avuto solo criceti, potrà mai di punto in bianco riuscire a gestire un cane del genere? Ma anche un signore quasi in età da pensione che ha sempre avuto solo Chihuahua o Yorkshire, come può approcciare correttamente un cane con questo temperamento? La signora che non riesce a contenere correttamente dal veterinario il suo Pinscher perché "la morde" o che non riesce a pulirgli le orecchie sempre perché "la morde", come mai potrà sperare di farsi ascoltare da un fiero Pastore del Caucaso? La risposta è: "Non potranno"
  • È un cane dalla mole impegnativa: i maschi arrivano ad un'altezza di 72-75 kg, mentre il peso può variare dai 50 ai 90 kg. Questo vuol dire che serve una casa con ampi spazi esterni (anche se il cane non va relegato da solo in giardino, mai e per nessun motivo) e un'auto abbastanza capiente nel caso bisogna trasportarlo in giro
  • Non adatto ai neofiti anche per un altro motivo: come tutti i molossoidi, il passaggio dall'età del tenero cucciolone (è importante educare e far socializzare correttamente i cuccioli sin da piccoli) all'età dell'adulto fiero guardiano del territorio avviene rapidamente, da un giorno all'altro, in un qualsiasi momento dal nono al 14esimo mese. Gli esperti della razza e gli allevatori sanno di questo cambio caratteriale e sanno come gestirlo, un neofita no. A proposito di allevatori: guardate anche cosa dice l'allevatore Emanuele Artibani

Dove trovare un Pastore del Caucaso?

Se state cercando un cucciolo di Pastore del Caucaso, pur non essendo una razza molto diffusa qui da noi, potete trovare alcuni annunci nella nostra apposita sezione su AnnunciAnimali.it:

Annunci Pastore Caucaso
Pastore del Caucaso cucciolo

Commenta questo articolo:

Ti potrebbe interessare: