Volpino italiano: aspetto, dimensioni e mantello

Pubblicato il 03/04/2018 da Manuela Veterinaria

«Qual è lo standard di razza del Volpino italiano? Quanto diventa grande? E quali colori di mantello sono accettati? Scopriamolo insieme.»

Categorie: Veterinari, Cani Taglia Piccola, Volpino Italiano, Cure e salute

Veterinari,Cani Taglia Piccola,Volpino Italiano,Cure e salute: Volpino italiano: aspetto, dimensioni e mantello

Piccolo, adorabile e furbo: ecco il Volpino italiano. Si tratta di un cane di tipo Spitz, dalle origini molto antiche: tecnicamente è un collaterale degli Spitz tedeschi, ma non un loro discendente. Già nel 1502 in Italia si ha la testimonianza della sua presenza nel dipinto La visione di Sant'Agostino di Vittore Carpaccio. Inoltre era anche il cane di Michelangelo. Se andiamo a vedere lo standard di razza dell'Enci del Volpino italiano ha come codice FCI il 195. Fa parte del Gruppo 5 – Cani tipo Spitz e tipo Primitivo, Sezione 4A – Spitz europei, con due varietà ammesse: A – Bianco e B – Rosso.

Volpino italiano: caratteristiche, aspetto e peso

Volpino italiano bianco

Il Volpino italiano è uno Spitz di taglia piccola, deve essere compatto, ma molto armonico e deve essere ricoperto da un pelo lungo e ritto. E' un cane molto agile, complice anche il fatto che l'altezza del gomito è di poco maggiore rispetto la metà dell'altezza del garrese. E' un cane di piccola taglia, di tipo mesomorfo.

Se siete interessati allo standard di razza preciso del Volpino italiano, ecco che dovrebbe rispettare questi parametri:

  • altezza: maschio 25-30 centimetri; femmine 25-28 centimetri (se è di 3 centimetri più grande, è già considerato un difetto)
  • peso: 5 chilogrammi (anche 3.5-4 chilogrammi)
  • orecchie: sono corte e triangolari, ben erette, così come la testa. Sono orientate in avanti.Il pelo sulle orecchie è fine e raso
  • occhi: gli occhi sono arrotondati, ma non sporgenti. Il colore dell'iride è il marrone, con palpebre bordate di nero
  • testa: il muso deve essere più corto rispetto alla lunghezza del cranio e la lunghezza massima è 4/10 quella al garrese. Come si evince dal nome della razza, il muso è appuntito, quasi triangolare, ricordando quello di una volpe. La canna nasale deve essere rettilinea, mentre il tartufo non è sporgente rispetto alle labbra. Inoltre il tartufo è sempre, rigorosamente nero. Lo stop deve essere ben definito. Passando alla bocca, la chiusura preferita è a forbice, però va bene anche quella a tenaglia. Le labbra hanno sempre il bordo nero
  • corpo: il collo è lungo quanto la testa. Il tronco deve essere quadrato, mentre la lunghezza è uguale all'altezza al garrese (la si misura dalla punta della spalla sino al gluteo). Le zampe sono sempre parallele fra di loro, mentre le spalle sono lunghe un quarto rispetto al garrese e hanno un'inclinazione di 60 gradi. La pelle è perfettamente attaccata al corpo e la muscolatura è abbastanza sviluppata. Se guardiamo la linea del corpo, è rettilinea, anche se un po' convessa in zona lombare
  • coda: il Volpino ha la particolarità di avere la coda arrotolata sul dorso. Più vicina arriva al collo e meglio è. Il pelo della coda è molto lungo
  • mantello: lungo, folto, sollevato. I colori ammessi sono il bianco e il rosso uniforme, senza macchie. Anche il colore champagne è ammesso, ma non è fra i preferiti

Volpino italiano: aspetto del pelo e colori del mantello

Il Volpino italiano deve essere ricoperto da un pelo ritto e lungo. Se andiamo a leggere lo standard di razza, il suo mantello deve essere sollevato, a differenza dello Spitz Tedesco che ha il mantello sparato. Il pelo è lungo e spesso, di solito sta sollevato e non è detto che debba avere per forza un sottopelo troppo folto.

Esistono due colorazioni possibili del mantello del Volpino italiano:

  • bianco: non deve avere nessuna macchia e deve essere un bianco latte. A volte nei Volpini italiani bianchi si ha una leggera sfumatura color biscotto sulle orecchie, in esposizione viene tollerata, ma è considerata comunque un difetto
  • rosso: quella che per lungo tempo ha rischiato di scomparire. Deve essere un rosso cervo intenso, con al massimo una sfumatura più chiara su coda e coulotte. A volte sulla punta delle zampe può esserci poco bianco. Tollerata anche una lieve carbonatura su collare e spalle

Come dicevamo prima, pare che sia ammesso anche il colore champagne, ma non è il colore di mantello preferito. Se avete intenzione di convivere con un Volpino italiano e portarlo alle esposizioni, allora forse vi conviene non optare per il colore champagne.

Una curiosità: quando il Volpino italiano è di un bel colore rosso uniforme, spesso da chi non è pratico di Spitz viene confuso con il Volpino di Pomerania.

Volpino italiano rosso

Dove trovare un Volpino Italiano?

Nei nostri annunci di Volpini Italiani troverete di sicuro il cucciolo che fa per voi:

Fonte: FCI

Foto: Pinterest - Pinterest - Pinterest

Commenta questo articolo: