Capre come animale domestico. Consigli, info e cose da sapere

Pubblicato il 11/12/2018 da Manuela Veterinaria

«Si può avere una capra come animale domestico? Sì, ma bisogna rispettare la normativa in merito.»

Categorie: Veterinari, altri, Altri Animali, Carattere e socialità, Prezzi e Dove trovarlo, Cure e salute

Veterinari,altri,Altri Animali,Carattere e socialità,Prezzi e Dove trovarlo,Cure e salute: Capre come animale domestico. Consigli, info e cose da sapere

Esattamente come per le pecore da compagnia, è possibile tenere anche delle capre da compagnia. Una capra domestica da compagnia può essere un'idea originale, ma prima di andare a convivere con una capra dobbiamo prendere in considerazione diversi fattori. Non solo bisogna pensare agli spazi adatti per una capra (non può certo dormire in una cuccia al fondo del letto) e alla sua alimentazione, ma bisogna anche prepararsi per tempo nel caso dovesse stare male e bisogna anche rispettare dei precisi requisiti di legge.

Sommario:

Capra come animale domestico: cosa dice la legge?

La normativa può cambiare leggermente da regione a regione, ma in generale dovete ricordarvi che per la detenzione di animali da reddito (quindi anche capre e pecore), se tenuti a casa come animali domestici (o anche per autoconsumo, ma non è questo il caso a cui ci riferiamo), è necessaria la registrazione presso i Servizi Veterinari nelle specifiche anagrafi zootecniche, con richiesta obbligatoria di un Codice Allevamento (Codice Aziendale)

Capra curiosa

Tutto questo anche se la capra la teniamo a scopo affettivo e da compagnia. Ma non finisce qui. Anche se avete solamente un paio di simpatiche caprette tibetane da compagnia, oltre al Codice Allevamento, per legge, dovrete avere:

  • registro di carico/scarico degli animali, vidimato dal Servizio Veterinario (obbligo di registrazione delle movimentazioni nelle Banche Dati Regionale e NAzionale o tramite l'Asur)
  • registro dei trattamenti medici vidimato dal Servizio Veterinario
  • identificazione tramite marca auricolare

In generale, poi, l'allevamento è vietato nelle zone residenziali o commerciali, ma in deroga, previo parere favorevole del Servizio Veterinario dell'Asur territorialmente competente e del Sindaco. Ovviamente tutto ciò implica anche la possibilità di periodici controlli da parte dell'Asur.

Cosa deve mangiare una capra? 

Se prendete una capra, dovete anche prima informarvi sulla sua alimentazione. Capre, pecore, bovini e cavalli sono erbivori stretti (anche conigli e cavie, abbiamo parlato dell'alimentazione del coniglio e della dieta delle cavie in appositi articoli). Oltre a fieno, erba e acqua fresca hanno bisogno di integratori di sali minerali e vitamine che troverete nei consorzi agricoli (sali in blocchi). Nella dieta non devono mancare anche granaglie, soprattutto d'inverno.

In teoria, dalla primavera all'autunno, se libere in un ampio prato, le caprette mangiano l'erba che hanno a disposizione, come farebbero in natura e quindi non hanno bisogno di un'eccessiva integrazione con granaglie o altri vegetali. Ma attenzione: faranno tabula rasa del prato.

D'inverno, invece, necessitano di fieno (va conservato in un luogo asciutto) e di granaglie. L'acqua deve essere sempre fresca e a disposizione. 

Capre curiose

Dove tenere una capra?

Una capra domestica non può essere tenuta in casa, anche solo per il fatto che tendono a lasciare palline di feci dove capita e che amano rosicchiare tutto quello che vedono. Inoltre la capra è un animale che deve passare la maggior parte del suo tempo all'aperto, a brucare nel prato. 

Capra beve

Per quanto riguarda l'alloggio ideale di una capra domestica dovrebbe comprendere:

  • un ampio prato recintato (il recinto non deve essere solo abbastanza alto, ma anche ben interrato, le capre sono molto agili, saltano e si arrampicano facilmente) e sicuro. Più capre avete e più ampio deve essere questo prato, possibilmente ricco di erbe miste e non trattato con pesticidi, visto che le capre brucheranno tutta l'erba. Considerate poi una cosa: la capra bruca tutto quello che vede, dal prato a lei dedicato al vostro praticello fiorito e curato con cura. Quindi assicuratevi di recintare bene le zone del prato di casa e dell'orto che non devono essere raggiunte dalla voracità delle caprette
  • nel prato deve esserci una capanna ben coibentata, in modo che le capre possano essere messe al riparo da pioggia o vento. L'apertura deve essere tale che le capre possano entrare e uscire a loro piacimento. Il pavimento è meglio se di terra battuta, non cemento o ghiaia. Deve essere anche abbastanza grande da ospitare comodamente tutte le capre in vostro possesso. Pensate anche ad aggiungere un sistema di chiusura, in modo da poterle tenere dentro se le condizioni climatiche diventassero veramente estreme e pericolose
  • zona all'ombra: assicuratevi che nel prato ci siano delle zone d'ombra disponibili tutto il giorno, affinché le capre possano proteggersi dalla calura
  • abbeveratoi e mangiatoie pulite, in numero adeguato e riparate dagli agenti atmosferici
  • locale per le capre gestanti e i capretti: nel caso voleste avere anche delle capre gestanti e delle piccole caprette, sarebbe meglio avere un locale con recinto a parte dove tenerle lontane dalle altre, per sicurezza
  • locale per i maschi: nel caso ci fossero maschi e femmine, in teoria è sempre bene avere uno spazio dove periodicamente separare il maschio
  • locale di stoccaggio per il fieno e le granaglie: assicuratevi di avere un locale ben asciutto dove poter conservare fieno e granaglie

E se la capra domestica si ammala?

Prima di prendere una capra, assicuratevi di trovare anche un veterinario che si occupi di ovicaprini, non solo per i necessari controlli di legge, ma anche nel caso in cui dovesse ammalarsi. Veterinari di grossi animali specializzati in ovicaprini non sono poi così diffusi, per cui cercatene uno che lavori nella vostra zona prima di prendere le caprette.

Capra, capretto e bambina

E assicuratevi anche che si occupi di capre da compagnia, alcuni veterinari per grossi animali, infatti, si occupano solamente di allevamenti o di grossi numeri di animali e non di singoli animali da compagnia. A livello di costi, poi, considerate che gestire una capra, dal punto di vista della salute, delle malattie, dei farmaci e delle spese veterinarie, potrebbe costare un po' di più rispetto a dover gestire cani e gatti, soprattutto se avete parecchie capre.

Dove trovare una capra? 

Se siete interessati  a una capretta come animale domestico, provate a dare un'occhiata alla nostra sezione degli annunci:


Annunci capre in vendita e capre malaguenas
Capretta

Cerchi un cucciolo di animale o Altro Animale?

Sei un Veterinario?

Vuoi approfondire le caratteristiche dei altri?

Commenta questo articolo: