Cuccioli di Boxer: come prendersene cura nel primo anno

Pubblicato il 11/12/2018 da Manuela Veterinaria

«Ecco qualche consiglio su come educare un cucciolo di Boxer nel primo anno di vita.»

Categorie: Veterinari, cani, Cani Taglia Grande, Boxer, Adattabilità, Carattere e socialità, Prezzi e Dove trovarlo, Cure e salute

Veterinari,cani,Cani Taglia Grande,Boxer,Adattabilità,Carattere e socialità,Prezzi e Dove trovarlo,Cure e salute: Cuccioli di Boxer: come prendersene cura nel primo anno

Una delle razze di cani più famose è di sicuro il Boxer. Anche noto come "Cane che sbava""Guarda che candelotto di bava gli sta colando dalle labbra" o "No, per carità, non scuotere la testa che mi lavi di bava", il Boxer in origine era un cane da caccia. Il tipico muso schiacciato da brachicefalo del Boxer è stato selezionato appositamente in modo da mantenere la presa sulla preda fino all'arrivo del cacciatore. Il Boxer viene, unanimemente, considerata come una delle razze ideali per le famiglie con bambini e per i neofiti. Tuttavia, se non si smussano alcuni estremi del suo carattere, si potrebbero avere problemi non da poco nel gestire un Boxer.

Sommario:

Il carattere del vivace ed estroverso Boxer

Boxer che corre

Lo stesso standard di razza del Boxer ci dice subito che, a proposito del carattere e del comportamento del Boxer, nel corso del suo allevamento il carattere va formato con la massima accuratezza. Questo perché, il rischio, è che se non si sanno smussare alcuni lati del suo carattere, si rischia di trasformare un ideale cucciolo giocherellone in un adulto nervoso e insicuro. Ecco alcune delle caratteristiche del carattere del Boxer:

  • proprietario: il Boxer deve essere un cane equilibrato e calmo, mai insicuro (il calmo lo dice lo standard di razza: in realtà è un cane gioioso, che fa le feste e vuole giocare di continuo, sempre in movimento). Si attacca tantissimo al proprietario, alla famiglia e alla casa, è fedele e leale. Inoltre è un cane coraggioso e intelligente, facilmente addestrabile e docile (sempre secondo lo standard. In realtà il Boxer è talmente felice e gioioso che difficilmente ci darà retta, tutto preso dal suo mondo giocoso e festaiolo). Ama fare lunghe passeggiate col suo umano ed è molto curioso. Adora giocare. Tutto questo, però, se non si parte con soggetti nervosi e troppo esuberanti sin da cuccioli. In questo caso, infatti, persone poche esperte o neofiti, potrebbero trasformare questo nervosismo in insicurezza, accentuando involontariamente il carattere del cane e determinando l'insorgenza di problemi comportamentali
  • attitudine: qui da noi il Boxer viene tenuto come cane da compagnia, ma non sottovalutate la sua capacità di fare la guardia. E' un cane coraggioso e vigile, un indefesso difensore. Ha anche attitudini come cane da difesa
  • famiglie con bambini: il Boxer è un cane adatto alle famiglie con bambini, a patto che si riesca a contenere la sua esuberanza e la sua irruenza
  • estranei: molto variabile il rapporto con gli estranei. Boxer più socievoli non esitano a fare le feste anche agli estranei, ma alcuni sono diffidenti verso chi non conoscono (salvo poi diventare allegri e giocosi quando cominciano a considerarci parte della famiglia). Sono comunque molti di più i Boxer socievoli che lavano la faccia e giocano con te sin dal primo incontro che quelli che non sopportano gli estranei. Attenzione, però, al suo istinto per la guardia
  • a chi è adatto? Sebbene il Boxer venga indicato come cane adatto anche ai neofiti, prendete in considerazione l'idea di farvi affiancare inizialmente da un educatore cinofilo o da un veterinario comportamentalista, specie con cuccioli troppo esuberanti o nervosi. Può vivere sia in casa (occhio alla bava) che in giardino, magari non adatto alle persone anziane soprattutto da cucciolo, per via della sua inesauribile voglia di giocare

Tutto lo standard di razza del Boxer

Curiosi di conoscere tutto, ma proprio tutto, sullo standard di razza ENCI del Boxer? Vi consigliamo, allora, di dare uno sguardo alle nostre schede di razza sul sito Allevamenti Razze

Consigli su come educare un cucciolo di Boxer nel primo anno di vita

Educare un cucciolo di Boxer è un lavoro che vi impegnerà per tutta la vita. L'educazione del cane è un qualcosa che deve essere continuato sempre e con costanza. Tuttavia nel primo anno di vita il cucciolone di Boxer potrebbe mettere a dura prova la vostra pazienza: la sua esuberanza e vitalità sono tali che non vi annoierete mai con lui

In generale, educare un cucciolo di Boxer il primo anno di vita è uguale a educare un cane di una qualsiasi altra razza:

  • l'educazione inizia sin dal primo momento in cui il cane mette piede in casa
  • ci va fermezza e coerenza nel metodo educativo
  • tutti i membri della famiglia devono educare il cane nello stesso modo
  • dedicate un po' di tempo tutti i giorni all'educazione del cane, bastano anche dieci minuti, ma fatti bene
  • non viziate il cane: se non volete che 40 kg di Boxer festoso e sbavante salgano sul letto, non devono farlo neanche 5 kg di adorabile cuccioletto di Boxer
  • non premiate i comportamenti indesiderati, ma premiate solamente i comportamenti voluti. Questo vuol dire che se il cane è iper eccitato, questa sua iper eccitazione non va incentivata parlandogli, accarezzandolo o guardandolo. La carezza, il contatto visivo o il parlare al cane sono considerati da lui un rinforzo positivo, per il cane vogliono dire che fa bene a fare quello che sta facendo e che dovrà farlo ancora di più
  • il Boxer ha bisogno di fare esercizio fisico e lunghe passeggiate al giorno, piano vaccinale permettendo
  • insegnate sin da piccolo al cucciolo di Boxer i comandi di base: Seduto, Ferma, Resta e Vieni

Tuttavia, se queste regole valgono un po' per tutti i cani, con il Boxer bisogna fare ulteriori considerazioni:

Boxer curioso

  • quando diciamo che è esuberante, lo intendiamo sul serio. Quando gli scattano i cinque minuti è incapace di frenarsi e travolge tutto ciò che trova sul suo cammino
  • il fatto che lo standard di razza dica che sia facilmente addestrabile non corrisponde spesso alla realtà. Magari ti ascolta, ma mentre tu stai cercando di insegnargli a fare il seduto, lui sta già pensando a come acchiappare quella farfalla che ha visto passare dietro di te
  • questo vuol dire che ci vuole molta più pazienza e tempo ad educare un Boxer che non, per esempio, un Pastore Tedesco. Se al Pastore Tedesco basta ripetere il comando due volte perché lo impari, magari al Boxer devi fare 200 ripetizioni prima che cominci a concentrarsi su di te
  • difficilmente riuscirete a domare del tutto l'esuberanza del Boxer: bisogna prenderlo così come è, magari cercando di smussare un po' l'eccesso di tale esuberanza. Se volete un cane che non vi salti addosso, che non vi lecchi con un metro di lingua e che non sia troppo fisico nel giocare, allora non prendete un Boxer, ma scegliete un'altra razza

Dove trovare un Boxer?

Se siete alla ricerca di un tenero cucciolo di Boxer, provate a dare un'occhiata alla nostra sezione dedicata alle offerte:


Annunci Boxer
Cucciolo di Boxer

Commenta questo articolo: