Come scegliere la razza di cane giusta per noi

Pubblicato il 24/04/2018 da Manuela Veterinaria

«Qualche consiglio su come scegliere la razza di cane più adatta a noi, tutti i fattori da considerare, dal carattere, all'indole, passando anche per le spese di mantenimento.»

Categorie: Veterinari, cani, Adattabilità, Bisogno di esercizio

Veterinari,cani,Adattabilità,Bisogno di esercizio: Come scegliere la razza di cane giusta per noi

Quando si decide di condividere la propria vita con un cane, si deve fare una scelta anche basata sulla razza o sul tipo di cane più adatto a noi e al nostro stile di vita. Di solito la maggior parte dei nuovi proprietari tende a basarsi sull'aspetto fisico del cane, sulla sua estetica. Tuttavia è fondamentale pensare anche al carattere del cane, alle sue esigenze fisiche, alla sua indole e al suo livello di energia. Meglio fare un esempio pratico. Io adoro, esteticamente parlando, il Lupo Cecoslovacco. Ma so benissimo che non potrei mai prendere un cane di questa razza: non solo non ho uno stile di vita abbastanza attivo da soddisfare le sue esigenze, ma anche a livelli energetici e come carattere siamo su due pianeti diametralmente opposti.

Come scegliere la razza di cane giusta per noi

Maltesi e Volpini

Ci sono tantissimi fattori e considerazione da esaminare prima di decidere di condividere vita e spazi con un determinato cane. Prima di lanciarvi in un'adozione o un acquisto, magari fate un giro sul selettore di razze ideali di AllevamentiRazze:

Scopri la razza ideale

Come prima cosa stilate un elenco di fattori ambientali e gestionali da prendere in considerazione:

  • stile di vita: il mio stile di vita è adatto a quella particolare razza di cane? Se lavoro fuori casa tutto il giorno, se quando torno a casa amo stare seduto sul divano a guardare tutta l'ultima stagione di Game of Thrones, difficilmente potrò convivere felicemente con cani che necessitano di tanto esercizio fisico. Se amo uno stile di vita tranquillo e sedentario, mi orienterò verso una razza calma e tranquilla. Se amo correre e ho uno stile di vita molto attivo, allora preferirò una razza di cane che ama fare esercizio fisico
  • avete consultato il resto della famiglia? Tutti in famiglia devono essere concordi, non solo nel volere il cane, ma anche sulla tipologia di cane. Capita spesso che giovani proprietari, presi dall'entusiasmo di determinate razze, scelgano cani che poi, per motivi di tempo e gestionali, finiscono con l'essere affidati ai genitori. Genitori che, magari, non sono proprio espertissimi e con quella particolare razza o con quel tipo di cane si trovano in difficoltà. Ricordo, per esempio, una gentile signora, mingherlina e non particolarmente robusta, in totale difficoltà con il Bull terrier non correttamente educato e socializzato lasciatole in gestione dal figlio
  • ci sono bambini? Se ci sono bambini in casa, anche qui bisognerebbe stabilire prima quale razza sia più indicata per convivere con dei bambini
  • tipo di casa: in generale al cane quello che interessa è stare insieme al proprietario. Certo che se avete un giardino, è un bonus in più, ma ci sono molti cani di grossa taglia che vivono tranquillamente anche in appartamento, l'importante è portarli a fare spesso delle passeggiate. Ovvio che se vivete in un monolocale microscopico, magari potreste pensarci due volte prima di condividere il risicato spazio con un gigantesco San Bernardo (lui starebbe anche felicemente con voi nel monolocale, è che manca proprio lo spazio fisico di manovra)
  • dove starà il cane? Per me il cane deve restare in casa con la sua famiglia, ma c'è anche chi vuole che il cane viva solo in giardino, dotato (si spera) di tutti i comfort di base (cuccia coibentata, tettoia per ripararsi dalla pioggia, recinzione atta a prevenire la fuga). In questo caso, magari non sceglierò un Chihuaha o un Pinscher a pelo raso che patisce di più il freddo, ma andrò su una razza meglio equipaggiata per stare bene all'esterno (Pastore Maremmano, Alaskan Malamute...)

Fattori relativi al cane

Ci sono poi anche considerazioni da fare in merito ai cani:

  • mantenimento: cani di grossa taglia mangiano decisamente di più di cani di piccola taglia. Il che vuol dire maggiori spese di gestione del cane. Avere in casa un Maltese è un conto, avere in casa un Alano è come avere in casa un'altra persona
  • come fare quando si va in vacanza? E' un'altra considerazione importante da fare. Quando andremo in vacanza o saremo costretti ad assentarci senza poter portare con noi il cane, come potremo gestire il cane? Abbiamo parenti che possono tenerlo? Posso permettermi di pagare un dog-sitter o una pensione? Nel caso dei parenti, valutate bene anche la tipologia di razza. Se i vostri genitori anziani si offrono di tenerlo, cercate di non scegliere razze impegnative: magari uno Yorkshire terrier riescono a gestirlo, ma se non sono molto esperti, affidargli un Bull terrier o un Pastore Maremmano potrebbe metterli in difficoltà
  • spese veterinarie: altro dato da tenere in considerazione prima di prendere un cane. Ho i soldi necessari per poter pagare le spese veterinarie sia normali (vaccinazioni, sverminazioni, antiparassitari, microchip), sia straordinarie (malattie, traumi...)? Nel caso non si fosse sicuri, magari prima di prendere un cane valutate eventualmente anche l'idea di stipulare un'assicurazione sanitaria per i cani, valutando bene preventivi e massimali coperti
  • cane a pelo lungo o pelo corto? Se già sapete che non avrete troppo tempo da dedicare alla toelettatura giornaliera del cane, evitate di prendere cani a pelo lungo che poi non verranno spazzolati diventando cani "rasta"

Commenta questo articolo:

Ti potrebbe interessare: