Labrador retriever: in quali colori possiamo trovarlo?

Pubblicato il 23/03/2018 da Manuela Veterinaria

«Siamo tutti abituati a vedere i classici Labrador retriever di color miele, ma il Labrador può avere anche altri colori di mantello, un po' più rari. Ecco tutti i colori del Labrador previsti nello standard di razza.»

Categorie: Veterinari, cani, Cani Taglia Grande, Labrador, Cure e salute

Veterinari,cani,Cani Taglia Grande,Labrador,Cure e salute: Labrador retriever: in quali colori possiamo trovarlo?

E' una delle razze più diffuse e amate, stiamo parlando del Labrador retriever. Come razza, ha conosciuto una notevole popolarità nel corso degli ultimi anni, popolarità che non accenna a diminuire. Tecnicamente un cane da riporto, particolarmente adatto al riporto in acqua, qui da noi il Labrador si è imposto come cane da compagnia: onestamente non conosco nessuno che usi il Labrador come cane da riporto a caccia per le anatre. 

Il Labrador è un cane che si adatta a tutto, vive bene sia in appartamento (sfatando così il mito secondo il quale i cani di grossa taglia non possano vivere in appartamento: i cani di grossa taglia vivono tranquillamente in appartamento) che in giardino, adora gli esseri umani ed è affettuoso con i bambini, dolce e a volte fin troppo attaccato al proprietario. Tuttavia qui ci interessa una particolarità dell'aspetto esteriore del Labrador: di che colore può essere il Labrador? La maggior parte dei Labrador che vediamo in circolazione sono color miele o varianti, tuttavia lo standard di razza del Labrador ci spiega che il Labrador può avere anche altri mantelli.

Labrador retriever: i colori ammessi dallo standard Enci

Se andiamo a vedere lo standard di razza  del Labrador sul sito dell'Enci, scopriamo che il mantello del Labrador ha come colori ammessi:

  • giallo: il Labrador giallo va dal crema chiaro al rossiccio, il colore della volpe. E' il mantello più comune, quello che vediamo più frequentemente in giro e che di solito definiamo come "miele". La definizione corretta è giallo, tuttavia a seconda del gusto dell'allevatore o del proprietario, ecco che potreste trovarlo definito, con le varie sfumature, come miele, champagne, crema, oro, biondo, panna, fino anche a definirlo bianco
  • marrone: il Labrador marrone va dal colore fegato al colore cioccolato. E' il colore più raro da trovare in giro, non se ne vedono tantissimi di Labrador cioccolato
  • nero

Labrador miele

Da standard di razza del Labrador, è ammessa una piccola macchietta bianca sul petto, non troppo estesa. 

Il mantello del Labrador, inoltre, deve essere:

  • corto
  • denso
  • privo di onde e frange
  • abbastanza ruvido
  • con un sottopelo impermeabile

Gli occhi, invece, devono essere color marrone o nocciola. Anche se in molti annunci cercano il Labrador cioccolato con gli occhi azzurri, questi sono considerati un difetto di razza.

Labrador retriever: come si ottengono i diversi colori?

E' interessante andare a vedere come si fa ad ottenere i diversi colori del mantello del Labrador. Il mantello del Labrador è regolato da tue tipi di geni: E o e e B o b. Semplificando molto:

  • geni E o e: controllano il colore nero, cioccolato o giallo. Il genotipo EE è l'omozigote dominante, mentre il genotipo Ee è l'eterozigote: controllano il nero o il cioccolato (i colori scuri). L'ee è l'omozigote recessivo, il non colore, quindi controlla il giallo (e anche il cosiddetto Dudley)
  • geni B o b: influenzano il colore scuro, facendo in modo che il Labrador nero o dominante e il cioccolato o recessivo, predomino sul giallo. Il Labrador BB e Bb è nero, il bb è cioccolato

Come in tutti gli altri casi, i cuccioli prendono un allele dal padre e uno dalla madre. Considerando che: 

  • B = nero
  • b = cioccolato
  • E = colore
  • e = non colore o giallo

ecco che un Labrador può essere:

  • BBEE = nero
  • BbEE = nero, ma portatore del cioccolato
  • BBEe = nero, ma portatore del giallo
  • BbEe = nero, ma portatore del cioccolato e del giallo
  • bbEE = cioccolato
  • bbEe = cioccolato, ma portatore del giallo
  • BBee = giallo
  • Bbee = giallo, ma portatore del cioccolato
  • bbee = Dudley

A proposito del Dudley, si tratta di una combinazione particolare: è un Labrador giallo con la pigmentazione cioccolato nel naso, contorno occhi e contorno bocca. Tuttavia non è un colore riconosciuto dagli standard. Esiste anche un ancor più raro Dudley di colore rosa, ma anche qui non è ammesso nello standard di razza. A seconda, dunque, dei geni presenti nella madre e nel padre, avremo un colore al posto di un altro. 

Labrador cioccolato

Quindi, per scegliere il/la partner per l'accoppiamento del vostro Labrador, visto che il color cioccolato è recessivo, questo vi spiega perché sia più difficile ottenere Labrador di questo colore. Inoltre, spesso, non si ha una mappatura genetica precisa dei genitori, per cui non è facile ottenere il colore desiderato.

Detto in un altro modo:

  • Labrador neri: BBEE, BbEE, BBEe e BbEe
  • Labrador cioccolato: bbEE e bbEe
  • Labrador gialli: BBee e Bbee

Questo vuol anche dire che se abbiamo due genitori neri BbEe potremo avere cuccioli di tutti i colori; se abbiamo due genitori BBEE, avremo solamente cuccioli neri; se abbiamo due genitori gialli, avremo sempre cuccioli gialli; se abbiamo due genitori cioccolato, non avremo mai cuccioli neri. 

Dove trovare cuccioli di Labrador?

Preferite il Labrador cioccolato o amate il tradizionale Labrador miele? Qui troverete annunci di Labrador cuccioli di tutti i colori.

Annunci di Labrador cuccioli
Labrador nero

Fonte: FCI

Cerchi un cucciolo di cane, Cane Taglia Grande o Labrador?

Sei un Veterinario?

Vuoi approfondire le caratteristiche dei cani?

Commenta questo articolo: