Pastore Belga: Malinois, Tervueren, Groenendael. Info varietà Razza

Pubblicato il 25/09/2018 da Manuela Veterinaria

«Ma quanti tipi di Pastore Belga esistono? Ecco tutte le varietà da standard di razza ENCI.»

Categorie: Veterinari, cani, Cani Taglia Media, Pastore Belga, Carattere e socialità, Cure e salute

Veterinari,cani,Cani Taglia Media,Pastore Belga,Carattere e socialità,Cure e salute: Pastore Belga: Malinois, Tervueren, Groenendael. Info varietà Razza

Il Pastore Belga è un cane che, originariamente, conduceva i greggi di pecore e aveva mantelli molto diversi fra di loro. Fu il professor A. Reul, della Scuola di Medicina Veterinaria di Cureghem, che decise di fondare una razza vera e propria. Il Pastore Belga come razza nasce alla fine dell'Ottocento.

Il Pastore Belga è un cane di media taglia, muscoloso in maniera elegante, molto rustico e abituato alla vita all'aperto. E' il cane da lavoro per eccellenza, molto attivo e brillante, sempre pronto ad agire. E' anche un ottimo cane da guardia e da difesa personale. Il carattere non deve mai essere troppo nervoso, timoroso o aggressivo: se si vedono atteggiamenti simili, bisognerebbe subito contattare un educatore cinofilo/veterinario comportamentalista.

E' un cane che si affeziona molto alla famiglia e al proprietario, a cui dimostrerà lealtà difendendolo. Molto coraggioso, per gestire un Pastore Belga conviene non essere alle prime esperienze canine: sono cani dai livelli energetici molto alti, hanno bisogno di una mano ferma e coerente che sappia mostrare loro la strada da prendere. Ma lo sappiamo che quello che stuzzica la vostra curiosità sono i numerosi colori del mantello del Pastore Belga. Ecco cosa ci dice lo standard di razza ENCI del Pastore Belga.

Il Pastore Belga Malinois

Il Pastore Belga Malinois ha un mantello molto caratteristico:

  • pelo corto, con frange dietro le cosce e coda spigata, non a pennacchio
  • maschera molto pronunciata
  • come colore, lo si definisce fulvo carbonato: i peli hanno l'estremità nera che ombreggia il colore rosso di base. Tuttavia questo nero deve essere fiammato, quindi non deve formare macchie o righe

Pastore Belga Malinois

Il colore fulvo deve essere ben evidente. Un po' di bianco viene tollerato su dita e coda.

Il Pastore Belga Groenendael

Il Pastore Belga Groenendael ha un mantello inconfondibile:

  • pelo lungo, quindi più corto sulla testa e più lungo sul corpo
  • frange abbondanti dietro l'arto anteriore
  • sulle zampe posteriori, invece, il pelo forma delle culotte
  • la coda ha un pelo lungo a pennacchio

Per il Groenendael, l'unico colore ammesso è il nero. Un po' di bianco viene comunemente accettato su dita e coda.

Pastore Belga Groenendael

Il Pastore Belga Tervueren

Il Pastore Belga Tervueren ha anche lui un mantello tipico:

  • pelo lungo, con frange, culotte e coda a pennacchio, come il Groenendael
  • come maschera, siamo come il Malinois: molto pronunciata.
  • anche il Tervueren presenta il colore carbonato, con punte nere che non formano macchie o righe

Pastore Belga Tervueren

 I colori ammessi sono:

  • fulvo carbonato (questo è da preferirsi)
  • grigio carbonato

Un po' di bianco viene sempre tollerato su dita e coda.

Il Pastore Belga Lakenois

Il Pastore Belga Lakenois ha un mantello che non si vede spesso in giro:

  • pelo duro, molto ruvido, quasi scricchiolante
  • la coda non deve mai formare un pennacchio
  • il Lakenois ha un colore carbonato di base molto più discreto: è fulvo con tracce di carbonato, solitamente solo su musa e coda

Anche in questa variante, un po' di bianco viene accettato su dita e coda, basta che non sia in eccesso.

Pastore Belga Lakenois

Dove trovare cuccioli di Pastore Belga

Indipendentemente dalla varietà di Pastore Belga di cui vi siete innamorati, troverete annunci nella nostra sezione apposita un po' in tutta Italia:

Fonte: FCI

Foto: By Томасина [CC BY-SA 3.0 ], from Wikimedia Commons

Commenta questo articolo: