Pastore Tedesco: 5 curiosità e cose da sapere

Pubblicato il 13/04/2020 da Manuela Veterinaria

«E' il cane per eccellenza: oggi andremo a vedere 5 curiosità sul Pastore Tedesco che forse non conoscevate.»

Categorie: Veterinari, cani, Cani Taglia Grande, Pastore Tedesco, Bisogno di esercizio, Apprendimento, Carattere e socialità, Cure e salute

Veterinari,cani,Cani Taglia Grande,Pastore Tedesco,Bisogno di esercizio,Apprendimento,Carattere e socialità,Cure e salute: Pastore Tedesco: 5 curiosità e cose da sapere

E' una delle razze di cani più famose: tutti conosciamo il Pastore Tedesco. Se chiedete anche a persone non esperte di cinofilia di nominarvi una razza, di sicuro vi dirà il Pastore Tedesco (a seconda dell'età dell'intervistato potrebbe anche dirvi il Cane Rex o Rin Tin Tin). E' una razza molto amata, ma va conosciuta bene per evitare errori di educazione che potrebbero provocare temperamenti non proprio socievoli. Del carattere e dello standard di razza del Pastore Tedesco abbiamo già parlato in passato, oggi andremo a vedere 5 curiosità e cosa da sapere su questa razza.

Se però volete conoscere meglio lo standard di razza ENCI del Pastore Tedesco, non dimenticate di andare a curiosare fra le schede di razza dei nostri amici di AllevamentiRazze.it:  

Sempre qui, poi, troverete due divertenti test da fare: abbiamo il test per capire quale sia la razza di cane ideale per noi e il test che mette a confronto le diverse razze di cani. Questo per stabilire se siate tipi da Pastore Tedesco oppure no.

Se siete convinti che il Pastore Tedesco sia la razza adatta a voi, nella nostra sezione degli annunci troverete di sicuro il Pastore Tedesco che fa per voi.

Sommario:

Cane da Pastore Tedesco: la storia del nome

Il nome della razza ha una storia alquanto curiosa, un po' più complessa del solito. Se ci fate caso, il nome esatto della razza non è Pastore Tedesco, bensì Cane da Pastore Tedesco. Se vi state chiedendo perché ci sia stato bisogno di aggiungere la definizione "Cane" al nome, è presto detto: serviva per distinguere il cane dal pastore umano che seguiva le greggi di pecore. In pratica è stata aggiunta al nome per non confondersi fra cane e essere umano. Ma non finisce qui.

Pastore Tedesco corre

Esiste una leggenda metropolitana che vuole che il termine Pastore Tedesco e Pastore Alsaziano indichino la stessa razza, solo che una ha il pelo lungo e l'altra il pelo corto. In realtà è una fake news, una diceria. 

Il fatto è che il Pastore Tedesco è un cane originario della Germania e per questo motivo venne chiamato Pastore Tedesco. Solo che quando scoppiò la Prima Guerra Mondiale, tutto ciò che era connesso con la Germania divenne sgradito. Per questo motivo gli allevatori, per evitare che la razza venisse danneggiata, ribattezzarono il Pastore Tedesco come Pastore Alsaziano (tecnicamente all'epoca l'Alsazia apparteneva alla Francia, anche se talvolta venne annessa alla Germania e fu sempre territorio di disputa fra i due paesi).

Per riottenere il nome del Pastore Tedesco, bisogna aspettare il 1977 quando gli allevatori cominciarono a insistere affinché fosse ripristinato il nome originale.

Hektor Linksrhein, il primo Pastore Tedesco della storia

Il primo Pastore Tedesco della storia fu Hektor Linksrhein, successivamente ribattezzato Horand von Grafrath. Il padre umano del Pastore Tedesco è Max von Stephanitz, soldato e veterinario di Dresda. Durante la carriera militare, apprese nozioni sull'allevamento selettivo dei cani. 

Pastore Tedesco nero focato

Dal 1890, poi, decise di dedicarsi alla missione della sua vita: creare la sua razza canina perfetta.Nel 1899 acquistà da un allevatore di Francoforte il cane Hektor Linksrhein, il primo vero Pastore Tedesco. Successivamente creò l'associazione cinofila Deutsche Schäferhunde Verein. Max con Stephanitz considerò Hektor il miglior cane da lavoro in assoluto: per questo volle creare una razza in cui le sue eccezionali doti diventassero ereditarie. Hektor venne fatto accoppiare diverse volte, diventando il progenitore di molti cuccioli. Il suo figlio più famoso fu Hektor von Schwaben, il quale a sua volta generò Heinz von Starkenburg, Beowolf e Pilot: tutti i Pastori Tedeschi successivi sono attualmente discendenti di questi ultimi tre cani

Pastore Tedesco: i colori del mantello

Pastore Tedesco pelo lungo

Per quanto riguarda il mantello del Pastore Tedesco, viene allevato in due varietà (se andiamo a vedere la lunghezza):

  • Stockhaar: variante a pelo duro e compatto (solo sulle cosce forma moderate culottes)
  • Langstockhaar: variante a pelo lungo e compatto (con frange, culottes folte e coda con frange)

I colori ammessi del mantello sono:

  • nero con focature rosso-brune, brune, gialle e grigio chiaro
  • nero monocolore
  • grigio con sfumature scure, sella nera e maschera (il Grigione)

Sono ammessi sia una piccola macchia bianca sul petto che lati interni chiari, ma a dire il vero non sono desiderabili. Il tartufo deve essere sempre nero, il sottopelo è color grigio e gli occhi devono essere di colore più scuro possibile. Il colore bianco non è ammesso, per quello esiste il Pastore Svizzero.

Pastore Tedesco: il primo cane guida

Forse non tutti sanno che il primo cane guida della storia fu proprio un Pastore Tedesco. Nel 1929, infatti, Harrison Eustis fondò l'associazione The Seeing Eye con lo scopo di addestrare i Cani da Pastore Tedesco ad accompagnare le persone non vedenti. 

Pastore Tedesco muso

Questa idea nacque dal fatto che Morris Frank, un non vedente, venne a conoscenza del fatto che alcuni invalidi e veterani reduci dalla Prima Guerra Mondiale, ormai ciechi, si facevano aiutare e guidare ogni giorno da Pastori Tedeschi.Frank decise allora di mettersi in contatto con la Eustis che lavorava da tempo in Svizzera con questa razza. Da qui nacque il primo cane guida e ancora oggi il Pastore Tedesco è utilizzato a questo scopo. Anche se non solo: è una delle razze di cani più versatile, motivo per cui viene utilizzata nella Pet Therapy, come cane da ricerca, cane da soccorso, nelle Forze dell'Ordine, come cane da guardia e come cane da difesa.

Pastori Tedeschi famosi al cinema e in televisione

Cucciolo Pastore Tedesco

Essendo un cane dall'indole molto intelligente, selezionato per essere facilmente educato e addestrato, non stupisce scoprire che ci sono stati molti Pastori Tedeschi famosi nel mondo del cinema e della televisione

Il primo Pastore Tedesco attore della storia del cinema fu Strongheart: nato nel 1917, lavorò in sei film muti, fra cui anche Zanna Bianca nel 1925. Purtroppo Strongheart morì a causa di un tumore nel 1929, ma venne ricordato con un'impronta nella Walk of Fame di Hollywood.

Più famoso è senza dubbio Rin Tin Tin, il Pastore Tedesco più celebre del mondo del cinema e della televisione. Il primo Rin Tin Tin nacque in Lorena nel 1918. Un soldato americano, Lee Duncan, trovò il cucciolo fra le macerie di un canile bombardato durante la Prima Guerra Mondiale. Duncan decise di portare il cucciolo negli Stati Uniti e lo addestrò per poter recitare nel mondo del cinema. In realtà la serie televisiva de Le avventure di Rin Tin Tin risale al 1949: il cane protagonista era il quarto discendente dell'originale Rin Tin Tin, il quale era morto nel 1932. Anche lui ottenne comunque un posto nella Walk of Fame di Hollywood. 

Più recentemente, il Pastore Tedesco è tornato in auge sul piccolo schermo grazie alla serie televisiva Il Commissario Rex. Qui un Pastore Tedesco è la spalla canina di un poliziotto. In realtà nel ruolo di Rex si sono succeduti nel corso della serie ben sette cani.

Commenta questo articolo:

Ti potrebbe interessare: