Pedigree nel cane: rilascio, Modello A e Modello B

Pubblicato il 06/04/2018 da Manuela Veterinaria

«Andiamo a vedere più nel dettaglio cosa bisogna fare per ottenere il pedigree del cane, con particolare riferimento al Modello A e al Modello B.»

Categorie: Veterinari, cani, Prezzi e Dove trovarlo

Veterinari,cani,Prezzi e Dove trovarlo: Pedigree nel cane: rilascio, Modello A e Modello B

C'è ancora parecchia confusione in merito al rilascio del pedigree del cane, al Modello A e al Modello B. E anche su che cosa sia, a dire il vero. Ecco che allora oggi andremo a vedere in generale cosa sono tali modelli, poi successivamente andremo ad approfondire meglio cosa va indicato in ciascuno dei due modelli e il costo che hanno tali modelli per l'allevatore/proprietario che fa richiesta del pedigree. La nozione di base da ricordare sempre è questa: per la legge italiana possono essere venduti come cani appartenenti a quella determinata razza, solo cani col Pedigree.

Cani senza pedigree possono essere venduti come cani che hanno parecchie caratteristiche in comune con quella determinata razza (o che sono fenotipicamente simili), ma non possono essere dichiarati di quella razza perché non è stato fatto il pedigree. Lo so, sembra trattarsi di un sofismo, ma è questo quello che dice la legge italiana.

Facciamo un esempio pratico. Se ho un cucciolo di Pastore tedesco, in regola con il Modello A, B e con pedigree, allora lo potrò vendere definendolo un Pastore tedesco. Se ho un cucciolo di Pastore tedesco privo di pedigree, potrò venderlo come cane che ha molte caratteristiche in comune con un Pastore tedesco, ma, essendo sprovvisto di pedigree, non posso dire che sia un Pastore tedesco. Questo anche se so benissimo che è un Pastore tedesco perché discende da generazioni di Pastori tedeschi sprovvisti di pedigree.

Pedigree nel cane: Modello A

Prima di tutto: per poter iscrivere una cucciolata e ricevere il pedigree, va da sé che entrambi i genitori della cucciolata devono essere iscritti al ROI o al RSR, altrimenti non si può richiedere il pedigree. 

Cane di grossa taglia

Detto questo, il primo modello che allevatori/proprietari privati devono compilare per iscrivere la cucciolata all'Enci e ricevere poi il pedigree, è il Modello A, scaricabile dal sito dell'Enci presso questo link . Il Modello A è la Dichiarazione di Monta e di Nascita della cucciolata.

Su tale documento bisogna inserire

  • dati del proprietario della fattrice (ricordo che la compilazione del Modello A e del Modello B spetta al proprietario della femmina, è lui che si occupa di seguire tutta la documentazione necessaria per il rilascio del pedigree)
  • dati della fattrice
  • dati dello stallone
  • dati del proprietario dello stallone (se diverso da quello della fattrice)
  • numero di cuccioli (segnalando quanti maschi e quante femmine siano nati e anche il numero di cuccioli eventualmente morti)
  • data della monta
  • data della nascita

Il Modello A va compilato e consegnato all'Enci di competenza entro 25 giorni dalla nascita dei cuccioli. Nel caso si ritardasse nel consegnare il tutto, non solo bisognerà poi pagare una maggiorazione del costo del Modello A, ma bisognerà anche fare dal veterinario un prelievo per il deposito del DNA in modo da attestare che quella cucciolata è figlia di quella fattrice e di quello stallone. Il che vuol dire un'ulteriore spesa da parte del proprietario della fattrice.

Pedigree nel cane: Modello B

Il Modello B, invece, è la Denuncia di Iscrizione della Cucciolata, anche questo scaricabile dal sito dell'Enci presso questo link . Questo Modello B serve per chiedere che ogni cucciolo venga iscritto all'ENCI in modo da ottenere il rilaschio del pedigree. Il Modello A, ovviamente, precede, per forza di cose, il Modello B: non può esserci Modello B senza corrispondente Modello A.

Chihuahua

In tale modulo bisogna indicare:

  • dati di ogni singolo cucciolo
  • dati dei genitori
  • dati dell'allevatore/proprietario privato
  • nome del cucciolo
  • sesso del cucciolo
  • numero di microchip del cucciolo
  • dati della persona a cui verrà ceduto (se si sa già chi sarà)

Sottolineo come nel Modello B sia indispensabile indicare il microchip di ogni cucciolo, il che vuol dire che non può esistere un cane con Pedigree sprovvisto di microchip. Come avrebbe fatto, infatti, un cane senza microchip ad essere iscritto nel Modello B e ottenere il pedigree se nel Modello B bisogna indicare il numero di microchip del cucciolo?

Il Modello B deve essere compilato e consegnato entro 90 giorni dalla nascita dei cuccioli. Eventuali ritardi nella consegna del Modello, vedranno ricadere sull'allevatore/proprietario delle maggiorazioni.

Tuttavia ricordo che, per la legge italiana, il microchip dei cani deve essere applicato entro e non oltre i 60 giorni di vita. Quindi controllate attentamente le tempistiche per le diverse procedure in modo da incastrarle alla perfezione fra di loro.

Commenta questo articolo: