Savannah: prezzo e carattere della razza di gatto più grande

Pubblicato il 06/05/2020 da Manuela Veterinaria

«Savannah, razza ibrida e dalle dimensioni gigantesche. Ma quanto costa? E che carattere ha?»

Categorie: Veterinari, gatti, Gatti Pelo Corto, Bisogno di esercizio, Carattere e socialità, Prezzi e Dove trovarlo, Cure e salute

Veterinari,gatti,Gatti Pelo Corto,Bisogno di esercizio,Carattere e socialità,Prezzi e Dove trovarlo,Cure e salute: Savannah: prezzo e carattere della razza di gatto più grande

Fra le razze di gatti più grandi in assoluto e più desiderate spicca il Savannah. Ma questa non è l'unica peculiarità di questa razza: un altro fattore da tenere in considerazione è che si tratta di una razza ibrida. Prima di andare a vedere peso, colore del mantello, carattere e prezzo di un cucciolo di Savannah, facciamo un breve recap su cosa si intenda per razza ibrida: sono le razze frutto di incroci fra il gatto domestico, Felis silvestris catus e felini di altre specie, spesso selvatici. Nel caso del Savannah è il frutto dell'incrocio fra un gatto domestico e il Servalo (Leptaiulurus serval), un felino africano selvatico. 

I figli nati con questi incroci vengono indicati con le sigle F1, F2, F3, F4, F5... La sigla indica quanto quell'ibrido sia vicino al progenitore selvatico. L'F1 è il figlio diretto di un gatto domestico e di un gatto selvatico: questo significa che quell'ibrido ha il 50% di DNA selvatico. L'F2 è il figlio di un F1 e un gatto domestico: in questo caso la percentuale di sangue selvatico è del 25%. L'F3 è il figlio di un F2 e un gatto domestico: la percentuale di sangue selvatico sarà del 12,5%. E via dicendo: più si è distanti da quel progenitore selvatico e meno tratti selvatici, inclusi quelli caratteriali, ci saranno. 

Un'altra considerazione da fare riguarda la fertilità: gli ibridi delle prime generazioni solitamente non vengono fatti accoppiare perché sono sterili. Devono passare diverse generazioni prima che gli ibridi riescano a riprodursi fra di loro. Questi verranno poi considerati di razza pura. 

Sommario:

Savannah, storia e origine di questa razza ibrida

Il Savannah è una razza molto recente. Si sa che il primo esemplare, un F1, nacque nel 1986: Judee Frank decise di accoppiare un maschio di Servalo con una gatta siamese. 

Servalo

Tuttavia bisogna aspettare il 2000 prima di ottenere il riconoscimento di razza. 

Razza non molto diffusa (anche per le difficoltà di cui parlavamo prima relative alla sterilità degli ibridi di prima generazione. In particolar modo, i Savannah sono sterili fino alla quinta generazione), lo standard di razza del Savannah prevede che il Servalo possa essere fatto accoppiare solo con determinate razze domestiche:

Savannah, peso e colore del mantello

Come dicevamo prima, il Savannah è un ibrido frutto dell'accoppiamento fra un Servalo e un gatto domestico. 

Il Savannah è un gatto di taglia grande, tuttavia il suo peso dipende dalla generazione di appartenenza. 

Savannah adulto

Ovviamente i Savannah F1, quelli di prima generazione, sono i più grandi: arrivano a pesare anche 15 kg. Nonostante la mole, il Savannah si presenta come un gatto molto elegante, flessuoso e slanciato (ricorda molto il suo antenato selvatico). La testa è piccola e abbastanza triangolare, mentre le orecchie sono arrotondate. Il colore del mantello è maculato, proprio come il Servalo.

Carattere del Savannah

Savannah ibrido

Per quanto riguarda il carattere del Savannah, molto dipende dalla generazione. Ovviamente più si è vicini al progenitore selvatico e più nel carattere spunteranno fuori atteggiamenti selvatici.

In generale, però, nelle generazioni successive, il Savannah si presenta come un gatto vivace e atletico, molto curioso. Non è un gatto adatto alla vita di appartamento: ama esplorare, correre, saltare, giocare e arrampicarsi. Gli piace in particolar modo stare in alto.

E' anche affettuoso con i suoi umani, ma ricordando sempre la mole e il fatto che è una razza ibrida, forse non è la razza più adatta per famiglie con bambini piccoli o anziani. Una sua particolarità è che una razza che ama l'acqua: non è come il Turco Van che ci si tuffa senza esitazioni solo per cacciare la preda, al Savannah piace proprio giocare con l'acqua.

Savannah, ma quanto mi costi?

Veniamo ora alle note dolenti: il prezzo di un Savannah. Sommate il fatto che ci siano pochi allevamenti, le difficoltà del medesimo a causa del fatto che i Savannah sono sterili fino alla quinta generazione ed ecco spiegato perché si tratti di una razza assai cara. Di sicuro un cucciolo di Savannah non costa meno di 1.500 euro, ma ci sono esemplari che costano mediamente anche 20.000 euro.

A proposito dell'acquisto, vi ricordo poi che la legge italiana vieta di tenere esemplari di razze ibride che non appartengono almeno alla F4: F4, F5, F6 vanno bene, ma qui da noi non è possibile convivere con un Savannah F1, F2 o F3.

Dove trovare un Savannah?

Anche se qui da noi trovare un cucciolo di Savannah è un'impresa, nella nostra sezione degli annunci ogni tanto compare qualche segnalazione, tenetela d'occhio:


Annunci Savannah
Savannah, gattino

Commenta questo articolo:

Ti potrebbe interessare: