Animali

Animali per accoppiamentoAllevamenti

Risorse utili

Assistenza

Portale assistenza e sicurezza
Animali in venditaTutti gli animali in vendita
Articoli e consigli per animaliTutti gli articoliDa animale domesticoCaniGatti
Elenco delle razzeRazze di canirazze di gatti
AnnunciAnimaliAnnunciAnimali

Pastore dell'anatolia

Vita media13 - 15 anni
PesoMaschio:48-60 kgFemmina:40-50 kg
AltezzaMaschio:70-80 cmFemmina: 63-75 cm
Pedigree
SoprannomeKangal

Pro

Bravo a stare con i bambini
La toelettatura non richiede un grande impegno
Rinomato per essere un buon cane da guardia

Contro

Non è una buona scelta per i proprietari di cani alle prime armi
Gli anatoliani devono essere socializzati fin da piccoli e beneficiano di un addestramento all'obbedienza.
Si perde nel corso degli anni, ma solo in primavera e in autunno.
Caratteristiche
Dimensione
Bisogni di esercizio
Facile da addestrare
Quantità di spargimento
Esigenze di toelettatura
Buono con i bambini
Salute della razza
Costo da mantenere
Tollera stare da solo
Intelligenza
Stai cercando di acquistare questa Pastore dell’Anatolia?Guarda gli annunci attuali o condividi questo articolo con i tuoi amici!

Introduzione Pastore dell'anatolia

Il cane da pastore dell'Anatolia è originario della Turchia, dove veniva allevato per fare la guardia al bestiame. Sono spesso chiamati cani da montagna turchi e assomigliano ai mastini, con la differenza che hanno una caratteristica maschera nera e orecchie nere. Questa razza è ritenuta tra le più antiche, con un'ascendenza che risale fino a 6000 anni fa. Questi cani hanno trovato una grande base di fan negli Stati Uniti, ma sono meno popolari qui nel Regno Unito, dove negli ultimi anni sono stati registrati pochissimi cuccioli presso il Kennel Club. Chiunque voglia condividere una casa con un Pastore dell'Anatolia deve mettersi in lista d'attesa perché trovare un cane con pedigree può essere difficile.

Storia Pastore dell'anatolia

Il Pastore Anatolico è una razza gigante che è stata allevata e sviluppata per lavorare e vivere al fianco dell'uomo, proteggendo grandi greggi di bestiame su terreni impegnativi. Si ritiene che la razza abbia oltre 6000 anni, avendo avuto origine in Asia. Detto questo, il Pastore Anatolico come razza vanta le sue radici nel XI secolo in Turchia, apparendo per la prima volta sulla penisola anatolica in quel periodo. Gli esatti origini della razza sono oggetto di molto dibattito, ma nel corso degli anni si sono sviluppate molte variazioni regionali, tutte ritenute discendenti da ciò che è noto come il Cane Kangal, così chiamato dalla regione in Turchia dove sono apparsi per la prima volta.

In quel periodo, i pastori turchi avevano bisogno di un cane forte e indipendente per aiutarli a proteggere i loro grandi greggi di capre e pecore. Chiamavano i loro cani Çoban köpegi, che tradotto dal turco significa ""cani pastori"". Dovevano essere robusti perché rimanevano con i loro greggi in tutte le condizioni meteorologiche, compreso quando c'era la neve spessa a terra. Questi cani pastori dovevano anche essere forti e coraggiosi per poter resistere e respingere predatori più grandi mentre custodivano i loro greggi.

Questi cani erano così apprezzati che se qualcuno ne uccideva uno, doveva pagare al proprietario una certa quantità di grano che doveva essere alto quanto l'Anatolico ucciso, misurato appendendo il cane per la coda a terra. Ai tempi antichi si trattava della sopravvivenza del più adatto, il che significava che venivano mantenuti e allevati solo i cani migliori, ma grazie alle dimensioni della regione c'erano molte varietà di Anatolici che avevano mantelli di colori diversi e caratteristiche distintive.

Anche se, come già menzionato, gli Anatolici vivevano accanto all'uomo, non venivano mai tenuti come animali domestici. Ci sono storie di contadini turchi che mettevano al collo di un cane un collare punteggiato di spuntoni per aiutarli a respingere i predatori e oggi molti di questi sorprendenti cani ancora indossano questo tipo di collare nella loro Turchia nativa. Molte poche femmine venivano tenute e quando lo erano, rimanevano nei villaggi, mentre da 2 a 3 maschi Anatolici venivano portati a custodire il bestiame. Era anche pratica comune tenere solo i cuccioli migliori e sopprimere il resto. I pastori tagliavano anche le orecchie a un giovane cane da lavoro per evitare che venissero strappate dai predatori, cosa che avrebbe potuto portare a gravi infezioni.

Gli Anatolici venivano raramente alimentati dai loro pastori e ci si aspettava che trovassero il loro cibo, cosa che facevano con grande successo. Mai un Anatolico avrebbe attaccato il gregge che stava custodendo per cercare cibo, non importa quanto affamato fosse.

Qualunque sia la loro vera storia, il cane Pastore Anatolico divenne popolare in Occidente negli anni '70 e ancor più negli Stati Uniti, dove conta ancora su una grande base di appassionati. La razza fu riconosciuta per la prima volta dall'American Kennel Club nel 1995 e successivamente qui nel Regno Unito, anche se i Pastori Anatolici sono ancora raramente visti qui. Sono comunque il cane nazionale della Turchia e una razza riconosciuta dal Kennel Club.

Curiosità sulla razza

  • È il Pastore Anatolico una razza vulnerabile? No, è già abbastanza rara nel Regno Unito, il che significa che non vengono registrati molti cuccioli presso il Kennel Club ogni anno. Di conseguenza, chiunque voglia condividere la propria casa con un Anatolico dovrebbe registrare il proprio interesse presso gli allevatori per poterlo fare.
  • Gli Anatolici sono sempre stati molto apprezzati in Turchia non solo per le loro superbe capacità di guardia, ma anche per la loro lealtà e devozione.
  • Sono discendenti diretti di un'antica razza mastino originaria del Medio Oriente.
  • I Pastori Anatolici hanno una sorprendente capacità olfattiva.
  • Sono cani molto grandi, ma sono noti come ""giganti gentili"".

Aspetto Pastore dell'anatolia

Il Pastore Anatolico è un cane mastino impressionante e imponente. Sono costruiti robustamente e alti, con maschere facciali più scure, insolite e distintive, che assicurano che si distinguano nella folla. Le loro teste sono grandi e larghe, con una leggera piega tra gli occhi e uno stop leggero. I maschi hanno teste più larghe rispetto alle loro controparti femminili. Le labbra sono leggermente pendule e sia le labbra che il naso sono di colore nero. Gli occhi possono essere di colore dorato fino al marrone e abbastanza piccoli rispetto alle dimensioni della testa del cane. Sono posizionati largamente e abbastanza profondi, con bei bordi neri.

Le orecchie sono moderatamente grandi e triangolari, con la punta leggermente arrotondata. I cani portano le orecchie aderenti alla testa e pendenti, anche se quando un cane è eccitato o all'erta, le alzano leggermente. Hanno una mascella forte con un morso perfetto a forbice, in cui i denti superiori si sovrappongono ordinatamente a quelli inferiori. Il loro collo è potente e ben muscoloso, con i cani che lo tengono leggermente arcuato e le spalle muscolose e piacevolmente inclinate. Le zampe anteriori sono dritte, ben ossute e ben distanziate.

L'Anatolico ha un petto profondo e costole ben arcuate, con una linea superiore piatta e lombari leggermente arcuate. I ventri sono ordinatamente rialzati, contribuendo alla loro aspetto atletico e potente. I posteriori sono forti ma più leggeri rispetto alle anteriori di un cane, con zampe posteriori ben muscolose. I piedi sono forti, con dita ben arcuate e unghie corte. Le code sono lunghe e posizionate in alto, che i cani portano basse con una leggera ondulazione quando sono rilassati, ma le portano alte con la punta arricciata quando sono eccitati o all'erta, il che è particolarmente vero per i maschi.

Per quanto riguarda il mantello, il Pastore Anatolico vanta un pelo corto e spesso con un sottopelo denso che giace piatto sul corpo. Il pelo è leggermente più spesso e lungo intorno al collo, alle spalle e alla coda, ma senza alcuna piumatura sulle gambe o sulle orecchie. Tutti i colori sono ammessi e i cani possono avere una maschera e orecchie nere o no. I colori accettati per la registrazione al Kennel Club sono i seguenti:

  • Fulvo con maschera
  • Fulvo grigio con maschera
  • Fulvo rosso con maschera
  • Tricolore
  • Bianco senza maschera

Andatura/movimento

Quando un Pastore Anatolico si muove, lo fa con un passo rilassato, potente e flessibile. Mantengono la testa alta e dritta, mostrando una notevole quantità di spinta nei quarti posteriori.

Difetti

Il Kennel Club non gradisce esagerazioni o deviazioni dallo standard di razza e giudica i difetti in base a quanto influenzano la salute generale e il benessere del cane, così come la sua capacità di esibirsi. I maschi dovrebbero avere entrambi i testicoli completamente discendenti nello scroto ed è utile notare che un cane può essere leggermente più leggero o più pesante, nonché leggermente più alto o più basso rispetto a quanto stabilito nello standard di razza del Kennel Club, che è fornito solo come linea guida."

Temperamento Pastore dell'anatolia

Il Pastore Anatolico impiega del tempo per maturare completamente, con i maschi che raggiungono la maturità verso i 4 anni, mentre le femmine maturano un po' prima, intorno ai tre anni di età. Non sono la scelta migliore per i proprietari alle prime armi poiché questi cani richiedono attenzioni e addestramento da parte di qualcuno che conosca bene la razza o questo tipo di cane grande e imponente. Nonostante le loro dimensioni, nelle mani giuste il Pastore Anatolico è noto per essere un cane gentile e calmo.

Sono robusti e vantano una lunga vita, ma possono essere abbastanza territoriali semplicemente perché è nella loro natura proteggere e custodire. Sono anche altamente intelligenti e indipendenti, il che significa che devono essere ben socializzati fin da giovani per controllare il loro istinto naturale di protezione. Se a un cane è permesso manifestare questo tipo di comportamento, può portare a problemi più avanti nella sua vita.

Possono essere abbastanza vocali a volte, ma solo quando sentono suoni sconosciuti o sono consapevoli di qualcosa che non gli piace nel loro ambiente. Tendono a essere diffidenti verso le persone che non conoscono, anche se raramente un Pastore Anatolico mostra aggressività verso gli estranei. Detto questo, formano legami solidi con i loro proprietari e le loro famiglie.

Sono una buona scelta per i proprietari alle prime armi?

I Pastori Anatolici non sono una scelta ideale per i proprietari di cani principianti perché devono essere socializzati, gestiti e addestrati da persone che conoscono bene le esigenze specifiche di un cane così grande, indipendente e intelligente. Gli Anatolici prenderanno il sopravvento se lo permetti e saranno la forza dominante in una casa, il che può rendere estremamente difficile convivere con loro.

E per l'istinto di predazione?

Gli Anatolici non hanno un alto istinto di predazione e inseguiranno un altro animale solo occasionalmente o quando si sentono minacciati. Pertanto, di solito si può fidare di loro intorno al bestiame e ad altri animali domestici, semplicemente perché è nella loro natura ""proteggere"" piuttosto che fare del male. Ci sono storie di femmine Anatoliche che allattano agnelli e altri animali neonati, il che mostra quanto sia basso il loro istinto di predazione.

E per la giocosità?

Il Pastore Anatolico non è così giocoso come molte altre razze perché prende il suo ""lavoro"" molto seriamente. Anche quando sono cuccioli, di solito non sono generalmente così ""saltellanti"", ma questo non significa che non abbiano i loro momenti pazzi quando ne hanno voglia.

E per l'adattabilità?

Essendo cani così grandi, gli Anatolici hanno bisogno di avere abbastanza spazio per esprimersi come dovrebbero, il che significa che sono più adatti a persone che hanno giardini ampi, recintati e sicuri, dove il cane può scorrazzare quando vuole e ne ha bisogno.

E per l'ansia da separazione?

Anche se gli Anatolici sviluppano legami forti con le loro famiglie e hanno una forte necessità di prendersi cura e proteggerle, non è noto che soffrano di ansia da separazione perché sono così indipendenti per natura.

E per i latrati eccessivi?

Non è noto che gli Anatolici siano ""latratori"" e di solito esprimeranno la loro opinione solo quando ne sentiranno il bisogno, di solito quando succede qualcosa che non gli piace intorno a loro o quando ci sono estranei.

Amano gli Anatolici l'acqua?

La maggior parte degli Anatolici ama nuotare e si getterà in acqua ogni volta che ne hanno l'opportunità, specialmente quando fa caldo. Tuttavia, se qualcuno possiede un cane che non ama l'acqua, non dovrebbe mai costringerlo a entrarci perché finirebbe solo per spaventarlo. Detto questo, bisogna sempre fare attenzione quando si porta a spasso un cane senza guinzaglio vicino a corsi d'acqua più pericolosi, nel caso in cui un cane decida di saltare o cada e poi abbia bisogno di essere soccorso perché non riesce a uscire dall'acqua da solo.

Intelligenza / Addestrabilità Pastore dell'anatolia

Poiché sono così determinati, possono essere piuttosto difficili da addestrare, specialmente se la loro educazione non inizia abbastanza presto nella loro vita. È necessaria molta pazienza, coerenza e comprensione della razza per addestrare un Pastore Anatolico e anche in quel caso non c'è alcuna garanzia che questi cani siano obbedienti al 100%. Non si può sottolineare abbastanza l'importanza di socializzare i cuccioli fin dalla giovane età, così da rendere gli adulti più tolleranti, anche nei confronti di altri cani.

Come tutti i cuccioli, i cuccioli Anatolici sono molto carini ed è facile dimenticare che presto cresceranno diventando cani molto grandi. Pertanto, una volta che un cucciolo si è ambientato in una nuova casa, i proprietari devono iniziare come intendono proseguire, tenendo presente che gli Anatolici sono cani dominanti per natura e approfitteranno delle cose se lo permettete, compreso essere il ""capo branco"" in una casa. Devono essere stabilite regole e limiti in modo che un cucciolo capisca cosa ci si aspetta da lui, il che aiuta anche a stabilire un ""ordine gerarchico"".

I primi comandi che un cucciolo deve imparare sono i seguenti:

  • Vieni
  • Siediti
  • Resta
  • Seguimi
  • Silenzio
  • Lascia
  • Abbasso
  • Letto

Bambini e altro

I cani pastore anatolici sono noti per essere gentili quando sono intorno ai bambini; tuttavia, la loro sola taglia può rappresentare un problema. Bisogna fare attenzione quando sono vicini a bambini molto piccoli e neonati, poiché potrebbero semplicemente sbatterli anche se per caso, il che potrebbe risultare spaventoso o addirittura ferire un bambino. In breve, non sono la scelta migliore per le persone con famiglie molto giovani, anche se un cane pastore anatolico non farebbe mai del male intenzionalmente a un bambino piccolo.

Possono essere aggressivi nei confronti di altri cani, in particolare nei maschi, anche se sono stati ben socializzati fin dalla giovane età. Qualsiasi contatto con altri animali piccoli e animali domestici, compresi i gatti, dovrebbe essere evitato perché l'istinto di un cane pastore anatolico potrebbe prendere il sopravvento con risultati disastrosi.

Salute Pastore dell'anatolia

L'aspettativa di vita media di un Pastore Anatolico è compresa tra i 13 e i 15 anni quando vengono curati e alimentati correttamente con una dieta di buona qualità appropriata alla loro età. La razza è conosciuta per la sua robustezza e, pertanto, sembra non soffrire dei numerosi disturbi ereditari e congeniti che affliggono molti altri cani di razza. Detto questo, sono noti per soffrire di displasia dell'anca, per la quale i cani possono essere sottoposti a test del DNA e, se i risultati sono positivi, non dovrebbero essere utilizzati in un programma di allevamento.

  • Displasia dell'anca - i cani dovrebbero essere sottoposti a valutazione dell'anca
  • Displasia del gomito - i cani dovrebbero essere testati
  • Sordità congenita - test disponibile attraverso l'Animal Health Trust (AHT)
  • Osteocondrite dissecante
  • Epilessia
  • Cardiomiopatia
  • Tiroidite autoimmune
  • Torsione gastrica

E le vaccinazioni?

I cuccioli Anatolici dovrebbero aver ricevuto le loro vaccinazioni iniziali prima di essere venduti, ma spetta ai nuovi proprietari assicurarsi che ricevano i richiami in modo tempestivo, seguendo il calendario di vaccinazione per i cuccioli nel seguente modo:

  • A 10-12 settimane, tenendo presente che un cucciolo non avrà una protezione completa immediatamente, ma sarà completamente protetto 2 settimane dopo la seconda vaccinazione.

Si è discusso molto sulla necessità che i cani abbiano richiami. Pertanto, è meglio parlare con un veterinario prima di prendere una decisione definitiva su se un cane dovrebbe continuare ad avere vaccinazioni annuali, note come richiami.

E sterilizzazione e castrazione?

Molti veterinari oggi consigliano di attendere finché i cani non sono leggermente più grandi prima di sterilizzarli e castrarli, il che significa che sono più maturi prima di sottoporsi alle procedure. In tal senso, consigliano la castrazione dei maschi e la sterilizzazione delle femmine quando hanno tra i 6 e i 9 mesi, e talvolta anche quando il cane ha 12 mesi. Altri veterinari consigliano la sterilizzazione e la castrazione dei cani quando hanno 6 mesi, ma mai prima, a meno che ci siano motivi medici. Detto questo, molte razze sono diverse ed è sempre consigliabile discutere le cose con un veterinario e seguire poi il loro consiglio su quando un cane dovrebbe essere sterilizzato o castrato.

E i problemi di obesità?

Come altre razze, gli Anatolici possono aumentare di peso dopo essere stati sterilizzati o castrati ed è importante tenere d'occhio la linea della vita di un cane nel caso ciò accada. Se un cane inizia a prendere peso, è importante regolare il loro apporto calorico giornaliero e aumentare la quantità di esercizio che ricevono. Anche i cani anziani sono più inclini a prendere peso ed è ancora essenziale alimentarli ed esercitarli di conseguenza, perché l'obesità può accorciare la vita di un cane di diversi anni. Il motivo è che mette molta pressione extra sugli organi interni di un cane, compreso il cuore, il che potrebbe rivelarsi fatale.

E le allergie?

Alcuni Anatolici sono inclini a soffrire di allergie ed è importante che un cane vada dal veterinario il prima possibile se ne compare una. Le allergie possono essere notoriamente difficili da curare e trovare i trigger può essere impegnativo. Detto questo, un veterinario potrebbe rendere più confortevole la vita di un cane con un'allergia mentre cerca di individuare i trigger, che potrebbero includere i seguenti:

  • Certi cibi per cani che contengono elevati livelli di cereali e altri riempitivi simili a cereali.
  • Pollini nell'aria.
  • Acari della polvere.
  • Ambiente.
  • Punture di pulci e zecche.
  • Sostanze chimiche presenti nei comuni prodotti per la pulizia domestica.

Partecipazione a programmi sanitari

Tutti i responsabili allevatori di Pastori Anatolici si assicurerebbero che i loro cani maschi siano testati per le note problematiche di salute ereditarie e congenite che colpiscono la razza utilizzando i seguenti programmi:

E le restrizioni specifiche per l'allevamento di razza?

A parte le restrizioni standard per l'allevamento riconosciute dal Kennel Club, non ci sono altre restrizioni specifiche per l'allevamento"

Prendersi cura Pastore dell'anatolia

Come qualsiasi altra razza, anche i Pastori Anatolici hanno bisogno di essere curati regolarmente per assicurarsi che il loro mantello e la loro pelle siano mantenuti in condizioni ottimali. Hanno anche bisogno di fare regolare esercizio quotidiano per assicurarsi di rimanere in forma e in salute. Inoltre, è necessario alimentarli con cibo di buona qualità che soddisfi tutte le loro esigenze nutrizionali per tutta la loro vita.

Cura di un cucciolo di Pastore Anatolico

I cuccioli di Anatolia sono vivaci e pieni di vita, il che significa che è essenziale preparare le case e i giardini in anticipo per la loro arrivata. Un allevatore responsabile avrebbe ben socializzato i loro cuccioli, il che porta sempre a cani più socievoli, sicuri e amichevoli fin da subito. Detto questo, qualsiasi cucciolo si sentirà vulnerabile quando lascia la madre e i fratelli, il che deve essere preso in considerazione. È meglio prendere un cucciolo quando ci sono persone intorno per la prima settimana o giù di lì, che è il tempo necessario per far ambientare il cucciolo. La preparazione della casa e del giardino per il cucciolo significa mettere via qualsiasi attrezzo e altro strumento che un cucciolo vivace potrebbe usare per farsi male. I fili e i cavi elettrici devono essere messi fuori dalla loro portata perché i cuccioli amano mordicchiare le cose. Le piante tossiche devono essere rimosse dai fiori e dalla casa.

I cuccioli hanno bisogno di dormire molto per crescere e svilupparsi come dovrebbero, il che significa allestire un'area tranquilla che non sia troppo fuori mano in modo che possano ritirarsi quando vogliono riposare ed è importante non disturbarli quando stanno dormendo.

È anche una buona idea mantenere il ""tempo di gioco"" bello e calmo in casa e avere un ""tempo di gioco"" più attivo fuori in giardino, il che significa che i cuccioli imparano rapidamente a essere meno vivaci quando sono dentro. La documentazione che un allevatore fornisce per un cucciolo deve contenere tutti i dettagli sulla data della sverminazione e sul prodotto utilizzato, nonché le informazioni relative al loro microchip. È essenziale sverminare i cuccioli nuovamente seguendo un programma che è il seguente:

  • I cuccioli dovrebbero essere sverminati a 6 mesi di età
  • Dovrebbero essere sverminati nuovamente quando hanno 8 mesi
  • I cuccioli dovrebbero essere sverminati a 10 mesi
  • Dovrebbero essere sverminati quando hanno 12 mesi

Cose di cui avrai bisogno per il tuo cucciolo

Ci sono alcune cose che i nuovi proprietari devono già avere in casa prima di portare a casa un nuovo cucciolo. Spesso è una buona idea limitare lo spazio in cui gioca un cucciolo, specialmente quando non si può tenerlo d'occhio, considerando che i cuccioli sono spesso abbastanza vivaci, il che significa investire in cancelli per cuccioli o un recinto abbastanza grande che permetta a un cucciolo di esprimersi mentre lo mantiene al sicuro. Le cose necessarie sono quindi le seguenti:

  • Cancelli di buona qualità per cuccioli o bambini da adattare alle porte
  • Un recinto ben fatto abbastanza grande perché un cucciolo possa giocare in modo che possa esprimersi davvero come piace ai cuccioli
  • Molte giocattoli ben fatti che devono includere mordicchiabili di buona qualità adatti ai cuccioli da rosicchiare, considerando che un cucciolo inizierà a cambiare i denti da quando ha 3 a 8 mesi
  • Mangimi e ciotole per l'acqua di buona qualità, che idealmente dovrebbero essere di ceramica piuttosto che di plastica o metallo

Toelettatura Pastore dell'anatolia

I Pastori Anatolici vantano un folto mantello corto, il che significa che è facile mantenerli in ordine. Detto questo, una spazzolata settimanale aiuta a liberarsi di eventuali peli sciolti e morti. Come gli altri cani, tendono a perdere più pelo durante la primavera e poi nuovamente in autunno, momento in cui è necessario spazzolarli più frequentemente per mantenere tutto sotto controllo e far sì che il loro mantello sia sempre in buone condizioni.

È anche importante controllare regolarmente le orecchie di un cane e pulirle quando necessario. Se si permette che troppo cerume si accumuli nelle orecchie di un cane, può portare a un'infezione dolorosa, notoriamente difficile da risolvere. In breve, spesso la prevenzione è molto più facile della cura quando si tratta di infezioni alle orecchie.

Esercizio Pastore dell'anatolia

I pastori anatolici sono cani energetici che necessitano di molto esercizio quotidiano e di una grande stimolazione mentale per essere veramente felici e avere personalità ben equilibrate. Idealmente, questi cani di grandi dimensioni hanno bisogno di almeno 2 ore al giorno, con una breve passeggiata al mattino e poi una passeggiata più interessante e lunga al pomeriggio.

Beneficiano anche molto del poter correre liberamente in un giardino posteriore il più spesso possibile, così da poter davvero sfogare la loro energia senza essere al guinzaglio. Tuttavia, la recinzione deve essere molto sicura per trattenere un pastore anatolico. Di conseguenza, non si adatterebbero bene a vivere in un appartamento, ma prospererebbero in una casa che possiede un grande e sicuro giardino posteriore.

Alimentazione Pastore dell'anatolia

Se ottieni un cucciolo di Pastore Anatolico da un allevatore, ti forniranno un programma alimentare ed è importante attenersi alla stessa routine alimentare somministrando lo stesso cibo per cuccioli per evitare eventuali disturbi intestinali. Puoi cambiare la dieta di un cucciolo, ma ciò deve essere fatto in modo molto graduale, assicurandoti sempre che non sviluppino problemi digestivi e, se lo fanno, è meglio riportarli alla loro dieta originale e discutere la situazione con il veterinario prima di tentare nuovamente di cambiarla.

I cani più anziani non sono noti per essere mangiatori schizzinosi, ma ciò non significa che si possa somministrare loro una dieta di qualità inferiore. È meglio nutrire un cane adulto due volte al giorno, una volta al mattino e poi di nuovo la sera, assicurandoti che si tratti di un cibo di buona qualità che soddisfi tutti i loro requisiti nutrizionali.

È anche importante che i cani ricevano la giusta quantità di esercizio per bruciare eventuali calorie in eccesso o potrebbero aumentare troppo di peso, il che potrebbe portare a vari problemi di salute. L'obesità può accorciare la vita di un cane di diversi anni, quindi è importante tenere d'occhio la loro linea fin dall'inizio.

Guida all'alimentazione per un cucciolo di Pastore Anatolico

I cuccioli devono essere nutriti con una dieta di alta qualità e altamente nutritiva per svilupparsi e crescere come dovrebbero. Come guida approssimativa, un cucciolo di Anatolico può essere alimentato con le seguenti quantità ogni giorno, assicurandosi che i pasti siano distribuiti uniformemente durante il giorno ed è meglio nutrirli 3 o 4 volte al giorno:

  • 2 mesi - 289g a 399g a seconda della struttura del cucciolo
  • 3 mesi - 386g a 530g a seconda della struttura del cucciolo
  • 4 mesi - 429g a 577g a seconda della struttura del cucciolo
  • 5 mesi - 514g a 701g a seconda della struttura del cucciolo
  • 6 mesi - 587g a 809g a seconda della struttura del cucciolo
  • 7 mesi - 589g a 752g a seconda della struttura del cucciolo
  • 8 mesi - 585g a 824g a seconda della struttura del cucciolo
  • 9 mesi - 537g a 808g a seconda della struttura del cucciolo
  • 10 mesi - 501g a 798g a seconda della struttura del cucciolo
  • 11 mesi - 456g a 684g a seconda della struttura del cucciolo
  • 12 mesi - 414g a 651g a seconda della struttura del cucciolo
  • 13 mesi - 411g a 607g a seconda della struttura del cucciolo
  • 14 mesi - 406g a 564g a seconda della struttura del cucciolo

Una volta che un cucciolo ha 24 mesi, può essere alimentato con cibo per cani adulti.

Guida all'alimentazione per un Pastore Anatolico adulto

Una volta completamente maturo, un Pastore Anatolico adulto dovrebbe essere alimentato con una dieta di buona qualità per garantire la sua continua buona salute. Come guida approssimativa, un Anatolico adulto può essere alimentato con le seguenti quantità ogni giorno:

  • Cani di 40 kg possono essere nutriti con 384g a 509g a seconda dell'attività
  • Cani di 50 kg possono essere nutriti con 428g a 593g a seconda dell'attività
  • Cani di 55 kg possono essere nutriti con 468g a 633g a seconda dell'attività
  • Cani di 65 kg possono essere nutriti con 498g a 663g a seconda dell'attività

Pastore dell'anatolia prezzo

In Italia non sono molti di questi cani vengono allevati, il che significa che possono essere estremamente difficili da trovare. Detto ciò, dovresti aspettarti di pagare dai 500 agli oltre 1500 euro per un cucciolo di razza ben allevato.

Consigli per l'acquisto

"Quando si visita e si acquista un cucciolo o un cane, ci sono molte cose importanti da considerare e domande da fare al venditore/allevo. Gli Anatolici stanno guadagnando sempre più apprezzamento in Italia, il che significa che cuccioli sani e ben allevati possono spesso avere un prezzo elevato. Pertanto, con gli Anatolici, ci sono consigli specifici, domande e protocolli da seguire quando si acquista un cucciolo, che sono i seguenti:

  • Attenzione alle truffe online e come evitarle. Potresti vedere annunci online e altri annunci di truffatori che mostrano immagini di bellissimi cuccioli di Pastore Anatolico in vendita a prezzi molto bassi. Tuttavia, i venditori chiedono ai compratori di pagare anticipatamente prima di concordare la consegna del cucciolo a una nuova casa. I potenziali acquirenti non dovrebbero mai acquistare un cucciolo senza vederlo e non dovrebbero mai pagare un acconto o qualsiasi altra somma di denaro online a un venditore. Si dovrebbe sempre visitare l'animale presso la casa del venditore per confermare che siano autentici e prendere nota del loro indirizzo.
  • Come accennato in precedenza, anche se gli Anatolici sono abbastanza rari in Italia, stanno guadagnando un ampio numero di appassionati. Di conseguenza, ci sono molti allevatori dilettanti/persone che allevano troppo spesso da una madre solo per ottenere un profitto rapido senza curarsi del benessere dei cuccioli, della loro madre o della razza in generale. Secondo le regole del Kennel Club, una madre può produrre solo 4 cucciolate e deve essere di una certa età per farlo. Chiunque desideri acquistare un cucciolo di Pastore Anatolico dovrebbe riflettere molto attentamente su chi acquista il suo cucciolo e dovrebbe sempre chiedere di vedere la documentazione rilevante riguardante la genealogia del cucciolo, le sue vaccinazioni e il suo microchip.