British Longhair: prezzo, carattere e mantello di questa razza inglese

Pubblicato il 10/09/2020 da Manuela Veterinaria

«Dopo il British Shorthair, adesso tocca conoscere meglio carattere e mantello del British Longhair.»

Categorie: Veterinari, gatti, Gatti Pelo Lungo, Adattabilità, Carattere e socialità, Prezzi e Dove trovarlo, Cure e salute

Veterinari,gatti,Gatti Pelo Lungo,Adattabilità,Carattere e socialità,Prezzi e Dove trovarlo,Cure e salute: British Longhair: prezzo, carattere e mantello di questa razza inglese

Per par condicio, dopo aver parlato del British Shorthair, oggi andiamo a conoscere il British Longhair. Si tratta di una razza inglese non diffusissima qui da noi, ma neanche impossibile da trovare: qualche allevatore e qualche annuncio si trovano anche in Italia. Fondamentalmente il British Longhair è una variante del British Shorthair che è stata riconosciuta come razza differente dal Shorthair solamente da poco tempo. In pratica lo standard di razza è uguale a quello della variante a pelo corto, l'unica cosa che cambia è la lunghezza del pelo.

Sommario:

Storia e origini del British Longhair

La storia e le origini del British Longhair sono le medesime del British Shorthair. Siamo nella prima metà del 19esimo secolo: all'epoca andavano per la maggiore i gatti orientali come il Siamese o anche l'Angora, mentre i gatti inglesi autoctoni venivano snobbati. Così gli allevatori inglesi, per dare nuovo lustro alla loro razza originaria e per fare in modo che alle mostre non venisse eclissata a favore dei gatti più esotici, cominciarono a incrociare gatti inglesi comuni con i Persiani

British Longhair squama di tartaruga

La colorazione originaria, quella preferita, è il British Blu. Nel frattempo, negli altri paesi europei gli allevatori cominciarono a selezionare alcune razze partendo sempre da gatti comuni.

Solo che qui questa razza veniva chiamata Europea. Stessa cosa succedeva negli Stati Uniti, ma qui non vennero usati gatti d'Angora per dare vita a queste razze. Era un'epoca di grande confusione, non si capiva quali gatti fossero Europei o British e così nel 1982 la FIFE prese una decisione storica. Le due razze vennero divise: tutti i gatti europei ottennero il nome e seguirono lo standard del British Shorthair, mentre l'Europeo a pelo corto ottenne uno standard proprio e come tale vennero riconosciuto solamente i gatti europei scandinavi. E' facile intuire da dove arrivi il British Longhair: per fare in modo che il British rimanga massiccio, continuano a essere usati anche Persiani per l'accoppiamento. Proprio da poco, la variante a pelo lungo è stata riconosciuta come una razza differente.

Aspetto e colore del mantello del British Longhair

Il British Longhair è un gatto robusto con la testa arrotondata. A differenza del cugino Shorthair, la sua caratteristica peculiare è l'avere un pelo lungo. 

British Longhair silver

Tecnicamente non viene classificato fra le razze a pelo lungo, bensì fra le razze a pelo semilungo. Per quanto riguarda il colore del mantello, sono validi tutti quelli descritti per il British Shorthair:

  • uniforme: blu, bianco (il bianco-argento viene definito Smoke), nero, crema, rosso, lilla e cioccolato. Gli occhi possono essere arancione o dorato, mentre i bianchi possono avere gli occhi azzurri o impari
  • multicolori: sono i classici bicolori e tricolori (la definizione Van o Arlecchino viene riservata ai gatti multicolore che hanno il bianco come colore principale. In particolare il Van ha coda e testa colorate, mentre l'Arlecchino ha macchie colorate su testa, corpo e coda)
  • Tortie: sono le classiche femmine tartaruga, senza bianco
  • Tabby: sono i tigrati
  • Silver
  • Colourpoint

Come peso è un gatto di taglia medio-grande:

  • maschi: 5-6 kg
  • femmine: 4-5 kg

Tutto lo standard di razza del British Longhair

Se state cercando lo standard di razza completo del British Longhair, provate a dare un'occhiata alle schede di razza dei nostri amici di AllevamentiRazze.it

Carattere del British Longhair

British Longhair gattino

Per quanto riguarda il carattere del British Longhair, è un gatto socievole e tranquillo.

Adora essere coccolato e accarezzato, passando parecchie ore a sonnecchiare. Da cucciolo tende a essere più attivo e a giocare, mentre da adulti si comportano in maniera più riservata: sembra quasi di non averli in casa. Sono gatti che si affezionano molto alla famiglia e vivono bene insieme ai bambini. Inoltre tendono anche a convivere bene con cani e altri gatti. E' un gatto anche estremamente adattabile: vive bene sia in campagna che in casa con giardino che in appartamento.

Quanto costa un cucciolo di British Longhair?

Anche il British Longhair non è un gatto proprio economico. Un gattino può costare dai 500 ai 1.000 euro. Non è una razza facile da trovare qui da noi, ma neanche impossibile come l'American Shorthair o il Savannah.

Dove trovare un British Longhair?

Siete alla ricerca di un cucciolo di British Longhair? Provate a cercare nella nostra sezione degli annunci su AnnunciAnimali.it


Annunci British Longhair
British Longhair cucciolo

Commenta questo articolo:

Ti potrebbe interessare: